Reggere la distanza

Si sta rivelando tutto molto più duro di quello che avevo preventivato, forse invecchiando il mio corpo non si cura più velocemente come una volta oppure devo accettare che ci sono volute due ore a tagliare via un pezzo attaccatissimo e malato del mio corpo e che dopo neanche una settimana riuscire ad andare a fare un esame è un risultato fuori dal comune. Non lo so, per come sono fatto vorrei già fare tutto quello che mi pare. Comunque, nonostante ieri sera sia stata una delle notte più complicate della mia vita, sembra che sia sulla via della guarigione e, se la vita non mi sta facendo qualche strano tiromancino, Lunedì dovrei verbalizzare 2 esami. Cos’è successo ieri? Mah! Niente all fine, solamente verso l’1 di notte ho fatto un colpo di tosse e ho fatto partire un pugnetto di sangue densissimo che si è incollato sul lenzuolo lanciandomi l’allarme che forse qualcosa non stesse andando per il verso giusto. La notte è continuata con una spola tra il letto e il bagno perchè ogni volta che mi giravo per dormire mi si formava un sasso di sangue in gola che minacciava di soffocarmi se non lo fossi andato a cacciare fuori al bagno. Dopo qualche ora ho cominciato a temere che continuando con quell’andazzo sarei morto dissanguato nel giro di poche ore. Naturalmente in tutto questo non è che uno possa chiamare i propri i genitori perchè sono degli ansioni/impaniconi di merda e in situazione di emergenza riescono solamente a farmi vivere bestemmiando i momenti peggiori. Quindi, onde evitare moccoli, ho continuato da solo così fino a stamattina. Poi, naturalmente in linea con ogni legge di Murphy, quando il dottore ha acceso il cellulare l’emorralgia si è fermata ed è ripresa dopo un paio di ore e dopo essere stato tranquillizzato dal dottore con “stia tranquillo! prenda giusto un altro paio di scatole di Tranex!” 😀
Dai, ancora uno sforzo fino al 4 luglio e poi tutte vacanze… nella speranza di ricominciare a vedere bene (l’oculista dice si stare tranquillo) e riuscire a mangiare senza svongolare sangue. Oh! mi sto agitando. Non era Tranquillo ad essere morto inculato?

Annunci

"La felicità è vera solo se condivisa."

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...