Perfavore, svegliatemi a fine settembre

A conti fatti mi sto sempre più rendendo conto di quanto Settembre sia un mese del cazzo. Non lo è perchè finisce l’estate ma perchè insieme a sè porta l’obbligo, per me, di fare i conti con tutte le questioni che lascio in sospeso prima che arrivi l’estate. Poi ricomincia a piovere e quando piove vengo preso da una totale apatia esistenziale per cui, non solo non metto il naso fuori di casa neanche sotto tortura, ma spengo totalmente il cervello e mi metto a fare cose totalmente inutili tipo giocare tutto il giorno a burraconline oppure mi chiudo a leggere ma con uno spirito disfattista e distruttivo per cui anche se mi ritrovo tra le mani una perla rara di scrittura, un capolavoro, lo leggo come se avessi tra le mani una sfoglia di cacca brutta e puzzolente. Poi mi comincia a prendere l’ansia del fatto che devo ricominciare a vestirmi e che come ogni anno il mio fisico sia nuovamente cambiato totalmente e non mi stia neanche mezzo panno che ho nell’armadio. Tutto è acuìto poi da quest’ultimo esame di merda che da un semplice 18 facile si sta trasformando in una tragedia greca e questa cazzo di tesi per cui mi tocca passare ore, o meglio giornate intere, a scrivere un testo che non verrà letto da nessuno e che sarà discusso per 10 minuti scarsi a fronte di mesi scrittura… è qualcosa di veramente deprimente. Anche perchè con il tempo che ci sto perdendo appresso avrei potuto scrivere un romanzo e diventare ricco e famoso. Poi, da quando non ho più la mia palestra, passo tutto questo cazzo di mese a pensare a quale sarà la prossima palestra e mi metto a fare le mie minuziosissime analisi socio-economiche che gira gira mi portano a tenere il sedere inchiodato alla sedia e la mia pancia a crescere, crescere tanto tra l’altro perchè mi è preso un periodo di amore per la Nutella che probabilmente è diventato il sostituto perfetto, ma grasso, di una vita sentimentale. In compenso ho un sacco di canzoni nuove che, però, mi toccherà sentire da solo perchè sono decisamente rockettare e l’utente medio della mia macchina o sente Vasco Rossi o Ligabue o quelle cacate da discoteca che a me danno l’orticaria. Poi non ho una lira! Tra l’acquisto di lanci in paracadute, scarpe per l’inverno, felpe arancioni, felpe gialle, rafting, carrozziere e cazzate varie il mio conto si è totalmente prosciugato e le prospettive di reddito di quì a due mesi sono vicinissime allo zero. Insomma Settembre è il mese dell’intolleranza! Vieni anche a tu a prendere insulti gratuitamente presso la Grotta Pallotta. Fornisco gratuitamente screzi di vario genere, analisi nerissime sul tuo futuro prossimo o qualsiasi tipo di attività tu decida d’intraprendere, mocolli originali e alterchi animati senza ragione. Non perdere l’occasione! aut. min. ric. nn. ccte. il cz. prfav.

Annunci

"La felicità è vera solo se condivisa."

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...