Bella giornata… bella giornata di merda!

Ok, manca poco più di mezzora e oggi sarà finito. E meno male! Era una vita che non mi capitava una giornata così. Sembra quasi che il mondo abbia deciso di congiurare contro il mio stare bene e non aver nessun tipo di preoccupazione. Come arma ha scelto l’incomprensione sotto ogni punto di vista: oggi ho avuto da litigare o quanto meno da essere screziato da chiunque mi si sia avvicinato. E tutto questo nonostante io abbia cercato di stare alla larga da ogni possibile principio d’incendio dei litigi. Mah! In giorni come questi mi passa la voglia di parlare, anche quella di scrivere. Mi domando se realmente qualcuno riuscirà a capirmi e se mai, dopo averlo fatto, rimarrà. Peggio: mi chiedo se valga la pena continuare a passare il tempo cercando di dare. Mi chiedo se valga la pena continuare ad essere sincero sempre e con tutti, se valga la pena continuare a cercare di coinvolgere gli altri nelle cose, se sia così giusto continuare a dire a chi voglio bene che gliene voglio. Porca troia, al giorno d’oggi non apprezza più un cazzo nessuno e l’unico momento in cui qualcuno baccaglia è quando gli levi qualcosa… ma che hai fatto per tenertelo? Cosa hai rischiato? Quanto l’hai dimostrato? Fino a dove ti sei spinto? Cadono tutti dagli allori, ma troppo tardi. Sento un forte egoismo nell’aria e troppo spesso comincio a credere che chi è generoso lo faccia più per ricevere l’indulgenza che per moto dell’animo. Poi, è possibile che la gente non riesca a capire l’importanza del fatto che una persona razionale e poco espansiva, che pesa ogni parola più e più volte prima di lasciarla andare come me, dica frasi come “ti voglio bene” o “per me sei importante” o “mi hai regalato un sorriso”? Cazzo! Aprite gli occhi! Ma è partito male da stamattina, dovevo capirlo dai capelli che non volevano saperne di pettinarsi e mi hanno fatto andare in giro come un coglione. Sai che faccio? Me li raso. Azzero tutto un’altra volta e ricomincio. Si, si! Il 23 c’è il Sole nuovo e la Luna nuova. Mi rinnovo anche io. Domani vado a pure a donare sangue e piastrine così ricordo al mio corpo che c’è bisogno di riattivarsi. Ehhh… Avoja a rimpiangere lo Zio Ponch la mattina che sarà partito per gli spazi aperti. Comunque… domani è un altro giorno! Si potrà fare solo di meglio. Quanto mi piacerebbe ricominciare a scrivere su questo blog le mie avventure divertenti e assurde.

😦

Annunci

"La felicità è vera solo se condivisa."

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...