Stupore

Ho avuto, non so perchè, voglia di domandarmi cosa scrivessi due anni fa. Scrivevo quello che scrivo oggi, molto meglio e con molta più convinzione, le stesse identiche cose. Con un’armonia e una forza rara. Stasera che pensavo “e come fai a scrivere i libri quando c’è gente come Baricco che scrive così?!” ho letto me e ho pensato che ogni cosa che mi tengo dentro e ogni cosa che non esprimo esattamente come vorrei dirla è un reato, il peggiore dei misfatti. Allora incuriosito dalla ciclicità mi sono chiesto cosa scrivessi 4 anni fa… quando pensavo di essermi perso mi sono ritrovato lì dove mi ero lasciato. è l’eterno ritorno: viviamo camminando, correndo, navigando, scalando, soltanto per allontanarci da noi stessi fino al punto in cui ci viene voglia di tornare a casa e ritrovarci. Identici a noi stessi. è bellissimo.

Annunci

"La felicità è vera solo se condivisa."

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...