Misteri

Una cosa che non capisco e, temo, non capirò mai della vita è come le cose desiderate con tutta la convinzione possibile arrivino nel momento in cui la nostra attenzione è totalmente distolta da esse. Come mai le donne che più mi hanno scaldato il cuore sono arrivate nei pochissimi attimi in cui non era alla spasmodica ricerca dell’anima gemella? Come mai ingenti ricchezze mi sono piovute addosso in momenti in cui di cui denari non avevo assolutamente alcun bisogno impellente? Perchè telefonate e messaggi arrivano quando rispondere è un’impresa leggendaria? Perchè i colloqui di lavoro spuntano sempre in momenti in cui sono con l’anima in pace con quello che sto facendo? Sembra che il Destino consegni i doni come Babbo Natale entra dal camino e lascia i pacchi quando nessuno se ne accorge, quando i bambini sono andati a letto sfiniti per il tentativo di attendere. È un premio all’abnegazione? Che significa? Perchè non scende, fa un saluto, mangia una cosa, da i doni e va via? Questo rimarca un concetto su cui giro intorno da tempo e che non riesco ad elaborare del tutto: bisogno desiderare qualcosa che ci renda più felici e fare tutto il possibile per avvicinarci, ma non far dipendere la nostra felicità direttamente dal soddisfacimento di quel desiderio perchè in quel caso, ed il motivo proprio non mi è chiaro, non si manifesta a mo’ di presa per i fondelli. Mah! È proprio strana la Vita.

Annunci

3 pensieri su “Misteri

  1. Perchè parti dal presupposto che le occasioni per essere felice si presentino solo nel momento in cui tu non possa/voglia più usufruirne? Non pensi che le occasioni per esserlo si presentano sempre ma non riusciamo a scorgerle perchè distratti dal desiderio di altro ? Non ti è mai capitato di pensare “Come ho fatto a non accorgermene prima?” anzichè “Una cosa che non capisco e, temo, non capirò mai della vita è come le cose desiderate con tutta la convinzione possibile arrivino nel momento in cui la nostra attenzione è totalmente distolta da esse”?

    1. Diciamo che è un fattore statistico! Non credo, perchè sono piuttosto maniacale nel cercarle queste occasioni, che mi passino vicino senza che io me ne accorga… Ma, proprio perchè non le vedo, potrebbe essere che mi passino accanto ma “occhio non vede, cuore non duole”. Le occasioni di cui racconto invece hanno le dimensioni di un branco di elefanti su di un foglio bianco, per intenderci! 🙂

"La felicità è vera solo se condivisa."

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...