Afasia

è un periodo strano, le parole dentro le covo e gli argomenti su cui scrivere non mi mancano o mancherebbero se non fosse che ogni volta penso di mettermi a tavolino con me stesso e scrivere di quello che passa dentro mi si ottura qualche canale sinaptico e tutto si blocca. Vivo una strana afasia interiore, osservo ciò che passa dentro me stesso come se fossi un film psichedelico in una lingua che non conosco, lo guardo, mi piace anche, ma non ho un linguaggio comune di decodifica e nulla arriva oltre la cortina di superfluo che avvolge e conserva le idee. Le tengo lì nell’attesa, forse, che arrivi una nuova stagione in cui il raccontare torni ad essere un istinto più forte dell’ascoltare e del mangiare. Probabilmente non riesco più a scrivere perchè sono impegnato con le mani a cucinare e/o mangiare. Sarà quello oppure quel qualcosa che ostruisce i miei pensieri ha un nome ed è colesterolo.

Annunci

"La felicità è vera solo se condivisa."

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...