Cose che ho imparato in Perù

  1. Oltre le 10 ore di volo in aereo vale la regola della scorreggia libera per tutti i passeggeri.
  2. Per essere fico devi personalizzare il suono della retromarcia del tuo veicolo: se metti la Lambada sei il numero 1.
  3. Il traffico di un tranquillo Lunedì pomeriggio a Lima fa sembrare Roma una città di periferia con un paio di macchine incolonnate per sbaglio.
  4. Grazie alla buona idea degli Inka di sacrificare le donne più belle, gli uomini più intelligenti e quelli più prestanti fisicamente, ad oggi i Peruviani sono tutti brutti, bassi e stupidi.
  5. Man mano che cresco comincio a capire cose di me che prima, non solo rifiutavo, pensavo fossero il mio esatto opposto.
  6. L’interesse che una persona ha nei tuoi confronti è inversamente proporzionale al numero di volte che questa guarda il cellulare durante una conversazione.
    6bis – Fuggi a gambe levate da chi tiene il cellulare con lo schermo rivolto verso il basso quando siete soli.
  7. In Perù non si va spesso al ristorante: quando ci si va si pretende che il piatto sia grande come se fosse l’ultimo della vita. Insomma, andare a cena fuori è come andare ogni volta ad un banchetto di un matrimonio.
  8. Fare le vacanze nell’emisfero dove è inverno quando nel tuo è estate non è la stessa cosa che andare nell’emisfero in cui è estate quando nel tuo è inverno. E ha senso solo la seconda frase.
  9. “Non esiste una ragazza bella, intelligente, arrapata e libera: una della 4 manca sempre”.
  10. Napoleone viene visto dai Peruviani, non come un grande conquistatore che ha segnato la storia del mondo, come uno che scopava una cifra.
  11. Se c’è un posto dove potrei veramente annoiarmi a vivere è il Piemonte: non si divertono mai, non parlano, non fanno casino.
  12. Non ho bisogno di andare in montagna per sciare: si può tranquillamente fare sulla sabbia, nei deserti.
  13. Esistono laghi talmente grandi che, attraversandoli, sembrano mari.
  14. è totalmente impossibile scopare sopra i 4000 metri di altezza.
  15. Se tengo in mano una caramella Halls per più di due secondi, a causa dell’enorme calore delle mia mani, la carta si attacca e diventa totalmente impossibile scartarla.
  16. Devo rivedere la mia frase occasionale “i treni passano una volta sola”: non rende, il treno è per definizione qualcosa che va e viene. Dovrei dire tipo “quando una fiamma si spegne, è morta: puoi accendere di nuovo il fuoco, nello stesso punto, con lo stesso combustibile, ma sarà una fiamma mai identica, nuova e diversa”.
  17. Cupido non si innamora. Ma non ricordo perchè.
  18. Per rimorchiare in Perù non devi essere bello, ricco, alto, potente, simpatico, devi reggere l’alcool più delle donne Peruviane o essere abbronzato.
  19. Se ti chiedono di tenere compagnia per una sigaretta in alta quota di’ sempre di no: potrebbe durare ore.
  20. La donna della mia vita sicuramente non è Peruviana.
Annunci

"La felicità è vera solo se condivisa."

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...