Cose che ho imparato in Thailandia

  1. I film indiani fanno veramente cacare, sembrano scontati film americani degli anni 80: sembrano essere 30 anni indietro, sono sconclusionatissimi e la cosa sconvolgente è che a loro piacciono tantissimo.
  2. Quando inizi a portarne troppe, le maschere si applicano sulla tua faccia senza che tu lo voglia, fanno come gli pare. Io accetto e mi limito a portarle, facendo del mio meglio.
  3. Quello che ho e quello che non ho sono ciò che mi sono meritato nella vita. Perchè dietro la mia lucidità, la mia razionalità e la mia freddezza, i miei casini li ho sempre combintati, nascondendomi più o meno bene ma ricevendone inevitabilmente i frutti avvelenati che , alla fine, ho imparato a mangiare e non mi danno neanche più tanto fastidio quando li digerisco. Li caco anche abbastanza compatti.
  4. Uno dei primi cartelli che ho incontrato in Thailandia recitava “noi Thailandesi ci distinguiamo per 1. SICUREZZA 2. SERVIZI 3. STANDARD 4. SISTEMI 5. SAGACIA” ; la quinta è stata palesemente aggiunta dopo per la soddisfazione di essere riusciti ad usare 4 parole con la S per descriversi.
  5. L’ascetismo non è sicuramente la via per la mia realizzazione, mi da troppo la sensazione di essere lì a non fare niente.
  6. Non sono attratto minimamente dai miei simili. Nel senso che non mi piacciono le persone identiche a me. Capisco che se non piaccio a me, dovrò trovare qualcuno di veramente strano per piacergli.
  7. Esiste un importante abisso concettuale di distanza tra le parole Confusione e Smarrimento.
  8. Se mangi Thailandese aggiungendo salsa chilli a tutto dopo 5 giorni l’intestino acquisisce la scorrevolezza del Grande Raccordo Anulare il giorno di Ferragosto ad ora di pranzo.
  9. Non viaggio in posti dove so che mi troverei perfettamente a vivere perchè sono terrorizzato dall’idea di rischiare di non voler tornare più indietro. Che poi, è un po’ la metafora della mia esistenza.
  10. La canzone più intrippante del mondo è dei 4tu e si intitola “Sei come il giorno che domani tornerà”. Credo il testo più brutto ed insensato mai sentito in vita mia.
  11. In thailandia se fai cazzate non ti puniscono subito, ti lasciano andare. Poi arriva un ragazzino di corsa e, alle spalle senza che tu lo veda ti piazza un calcio volante sul collo e ti mette k.o.
  12. Quando mi raso a zero i capelli sto rinunciando alla mia personalità.
  13. Una mignotta si riconosce dal fatto che si pettina in continuazione. Soprattutto se è un trans.
  14. Il destino talvolta fa cose strane: in genere mi da una croce da portare ma mi fornisce delle scarpe nike per sentire meno la fatica.
  15. Andare almeno in 3 in motorino senza casco è una prassi, ed è pure divertente.
  16. Se si chiamano COUGAR c’è un motivo: non mollano l’osso finchè non sono morte.
  17. Non riesco a capire quelli che dormono con l’aria condizionata e poi si mettono la coperta.
    17 bis. Di conseguenza, non capisco perchè su aerei e pullman ti diano una coperta dopo aver messo l’aria condizionata ghiacciata.
  18. Il lato oscuro ha davvero i biscottini ma ti stomacano dopo due giorni e  marciscono presto.
  19. I 7/24 sono progettati per soddisfare ed incitare tutti i desideri di un fattone durante la fame chimica.
  20. è possibile scoppiare dei palloncini d’aria anche a 5 metri con una cerbottana utilizzando la vagina
    20 bis. è anche possibile tenere dentro la vagina dei pesci rossi e dell’acqua per un tempo vicino all’infinito e poi rigettarli dentro la loro ampolla
    20 ter. Benchè esistano uomini che non riescono ad aprire una bottiglietta d’acqua in plastica usando le mani, esistono delle donne che la possono aprire con la vagina.
  21. Dopo 8 giorni di Sole Thailandese la gente mi salutava dicendo “salam alaikum”.
  22. Le massaggiatrici si dividono in due categorie: il modello soft molto carino e delicato che prima o dopo il massaggio e a prescindere dalla sua qualità offrirà del sesso ed un secondo modello di femminona Sora Lella con degli avambracci enormi che alla fine del massaggio ti farà scrocchiare qualsiasi osso del corpo tu abbia neanche fosse il più esperto degli osteopati al mondo.
  23. Sono furbissimi: prima sorridono e ti dicono di si, poi cercano di capire che cosa gli hai appena chiesto o detto.
  24. Se i caratteri della scrittura rappresentano la personalità di un popolo, la sensualità dell’alfabeto thai rispecchia tutta la delicatezza e l’operosità della loro gente
  25. Potrei tranquillamente trasferirmi e sposare una Thailandese. Tocca solo inventare un lavoro.
Annunci

"La felicità è vera solo se condivisa."

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...