Cose che ho imparato in Islanda

  1. In spazi infiniti con città impopolose dislocate ogni 100 km le pecore fanno una vita da Signori: mangiano sano, bevono incontaminato, salutano quando passi, attraversano con calma, escono ed entrano da casa quando vogliono senza essere accompagnate da cani pastori.
  2. Il talento non si compra, o lo si ha o non lo si ha. Se lo si ha e non lo si sfrutta è un peccato mortale.
  3. L’essere umano è influenzato in modo viscerale dalla quantità e dalla qualità dell’aria che respira
    3.bis – RICORDATI DI RESPIRARE!
    3.ter – Se l’aria è buona sono molto più bello
  4. Non è possibile fare spazio al nuovo se non si rimuove totalmente il vecchio che ci portiamo dentro.
  5. Gli italiani che parlano inglese risultano ridicoli a tutti ma è altrettanto vero che tutti sembrano ridicoli quando parlano italiano ad un italiano.
    5.bis – Mi piace parlare le lingue degli altri a modo mio, mi da un senso di appartenenza a me stesso e alla mia tradizione
    5.ter – La lingua è un mezzo di espressione, l’importante è quello che si dice.
  6. Viaggiare in camper è ideale se si viaggia in 2.
  7. L’economia islandese è molto florida e si basa su un assunto fondamentale: se prezzi e salari sono altissimi si fanno guadagni enormi su tutto quello che spendono i turisti
    7.bis – Se vai in Islanda porta nel tuo bagaglio 23kg di cibo di qualsiasi tipo o accendi un mutuo per mangiare.
  8. Un indice del grado di civiltà di una nazione è come gestisce la distribuzione dell’acqua
  9. Se il fotografo è bravo può far sembrare che tu sia stato in verticale per ore.
  10. I Vichinghi dovevano essere brava gente ma pessimi scrittori.
  11. Vivere in nazioni che hanno densità abitative pari bassissime permette di pensare a se stessi in modo totalmente differente rispetto alla fretta cittadina.
  12. Le cascate lasciano senza fiato, se si respira si respirano particelle d’acqua che si sono infrante contro l’acqua stessa.
  13. Al contrario di quanto dicano e di quanto si possa immaginare l’acqua presente in un vulcano inattivo è tiepidina/mezza fredda.
  14. Quando si viaggia con un fotografo, e non si è fotografi, è utile portarsi un diversivo per ingannare il tempo mentre lui/lei passa ore ad immortalare, immobile, lo stesso punto dando in escandescenza se ti avvicini o se chiedi di spostarti.
  15. è possibile fare la rivoluzione se si è in 300.000 abitanti.
  16. Tanto più un animale mangia e beve sano, respira aria buona e vive in pace, tanto più sarà tenera e succulenta la sua carne (sarebbe 1.bis ma pareva brutto).
  17. è possibile occupare una frequenza radio a tempo illimitato se questa è libera.
  18. Per stare insieme due persone hanno bisogno di due cose: amore ed un progetto comune. Avere entrambi sarebbe l’ideale, con il primo da solo purtroppo non si fa nulla, con il secondo senza il primo si può fare di tutto ma prima o poi si traformerà in una catastrofe.
  19. Le regole sono le regole, a prescindere dal fatto che siano giuste o sbagliate. Rispettarle o infrangerle è una scelta, rispettabile.
  20. Se arrivi in una guesthouse e vedi una serie di scimmie urlatrici che fanno casino e sporcano/occupano qualsiasi spazio, sei sicuro di aver trovato un gruppo di italiani.
  21. L’Islanda è meravigliosa, perchè nessuno ci vive? Perchè per 6 mesi è giorni e per 6 mesi è notte, cosa totalmente insopportabile per chi non ci è nato o è sano biologicamente.
  22. Le donne Islandesi non sono male e hanno un carattere molto forte e deciso, invidiabile, ma non fanno proprio per me.